Joseph Capriati

Joseph Capriati 2017-09-07T20:50:05+00:00

Project Description

Joseph Capriati e’ ben conosciuto come una delle stelle più brillanti della nuova techno sin dal suo debutto nella scena internazionale nel 2007.
Nato e cresciuto nella città Italiana di Caserta, a meno di 30 km da Napoli,acquista la sua prima dj consolle alla tenera età di 11 anni avendo una grande influenza musicale precoce sia dall’ Hip Hop che dalla classic house,da artisti del calibro di Masters at Work e Todd Terry.Dopo svariati anni di sacrifici,dopo essersi esibito nelle sue prime serate nei vari club della sua citta’ e dopo essersi in seguito appassionato alla musica techno,arriva la svolta che lo farà arrivare a cio’ che e’ oggi.

Ascolta per la prima volta la techno all’Old River Park nel 2003 in una festa di 12 ore con Dave Clarke, Billy Nasty, Rino Cerrone e altri… e da allora rimane totalmente impressionato da quel nuovo sound e qualcosa nella sua mente cambia. Ispirato ed entusiasta, Joseph fa il salto nel mondo della produzione,sgobbando dall’inizio su un semplice PC di casa e casse hi-fi non potendosi permettere attrezzature professionali, affinando le sue abilità per tre anni e infine creando i primi dischi importanti come “Microbiotik” e “C’est LaVie” che hanno trovato la loro uscita su due delle più influenti etichette techno napoletane: Analytic Trail e Globox.

Da questo momento nasce Joseph Capriati. Ciò che segue e’ una esplosione del profilo di Joseph, in patria e soprattutto all’estero. Dopo il suo primo vero e importante show a Napoli, nella storica location del “Golden Gate “ nell’ottobre del 2007 davanti a più di 5000 persone, Joseph non si e’ voltato indietro, iniziando il suo lungo viaggio in giro per il mondo,arrivando ad esibirsi nei cinque continenti, passando per l’Olanda, Germania, Spagna, Portogallo, Belgio, Svezia, Inghilterra, Francia, Svizzera, Austria, Malta, Slovacchia, Slovenia, Romania, Bulgaria, Ucraina, Argentina, Uruguay, Repubblica Ceca, Colombia, Ecuador, Perù, Honduras, Guatemala, Messico, U.S.A., Canada, Giappone, SudAfrica, Mauritius e tanti altri paesi, anche vari in via di sviluppo dove ha goduto di alcuni dei suoi concerti più memorabili,orgoglioso di essere parte della nascita della scena musicale techno di questi paesi.

Famose sono le sue perfomance a festival come Awakenings (Olanda),Wire (Giappone),Nature One (Germania) etc e in clubs come Berghain (Berlino),Cocoon (Francoforte),Fabric (Londra),Crobar (Buenos Aires) e tanti altri. La passione per la musica, professionalità e determinazione sono gli elementi che contraddistinguono questo artista che in così pochi anni e’ riuscito a far parlare di se in tutto il globo,arrivando a convincere artisti come Adam Beyer a rilasciare svariati EP e remixes, tra i quali per la storica “Remainings III”,sulla sua etichetta Drumcode, ed esibirsi in lunghi set back to back,sempre con Adam, in storiche e importanti locations come Berghain (Berlino), Gashouder (Amsterdam) e Golden Gate (Napoli) dove in quest’ultimo la musica e’ andata avanti per ben 8 oredi fila; realizza il suo album di debutto nel 2010 chiamato “Save My Soul” contenente brani che variano dalla techno alla drum&bass, dalla tech-house alla ambient; mette in atto una collaborazione con Paco Osuna per la storica etichetta Plus 8 di Richie Hawtin; si connette con le folle di tutta Europa, America, Asia e Sud Africa.

Con una lunga strada davanti,Joseph inizia il 2011 nel migliore dei modi,continuando il suo lungo tour in giro per il mondo e anticipando releases per Drumcode e svariati remix per artisti di calibro mondiale.